La “Madonna di Montaccianico”, opera da valorizzare

SCARPERIA E SAN PIERO – Alle falde orientali di Montaccianico a nord di Sant’Agata, lungo la strada che porta al Mulinuccio, si...

Dalla fine del ‘700 al dopoguerra. Un libro racconta la vita sociale e politica di Barberino

BARBERINO DI MUGELLO – E’ un libro importante, “Barberino di Mugello dalla Comunità alla Repubblica attraverso la...

Sono iniziati i lavori di ripulitura del verde intorno alla Madonna del Vivaio

SCARPERIA E SAN PIERO – Sono iniziati i lavori di pulitura dell’area verde intorno all’Oratorio della Madonna del Vivaio a...

La forza tranquilla, Giuliano Vangi

Giotto naturalmente e poi, ovvio, Beato Angelico, Andrea del Castagno, il Bachiacca, l’infinita genia dei Chini. L’arte, quassù, ha...

Gli alberi artistici del Mugello, disegnati da Marta Manetti

Gli alberi sono una fonte ispiratrice importante per Marta Manetti, che più volte ha scelto di rappresentarli, fondendo con maestria realismo e...

La grande ceramica dell’Annunciazione, di Augusto Chini, lascia Villa Pecori

BORGO SAN LORENZO – Di recente un’opera significativa della Manifattura Chini, una grande ceramica raffigurante l’annunciazione, realizzata...

Un anniversario da ricordare: i “Viva Maria” a San Piero a Sieve

SCARPERIA E SAN PIERO – Correva l’anno 1799, esattamente duecentoventi anni fa, quando il Mugello fu coinvolto nelle rivolte antifrancesi...

Il progetto del Centro Culturale “Vangi” presentato in Parlamento Europeo

BRUXELLES – Il progetto di realizzare in Mugello un centro culturale ed espositivo dedicato al grande scultore Giuliano Vangi è arrivato...

[TERZA PARTE] La memoria dei caduti della Grande Guerra in Mugello. Una ferita salvata dalla bellezza

MUGELLO – Il secondo tipo di memorie è costituito dai tabernacoli, lastre, cippi, fontane, asili, e presenta caratteri stilistici in cui la...

“ll dittatore folle” di Galileo Chini sarà esposto a Palazzo Pitti

FIRENZE – Una grande tela, realizzata nel 1939 da Galileo Chini, chiamata “Il dittatore folle” è stata acquistata dalla...

I Canti Orfici di Dino Campana tradotti anche in russo

MARRADI – Al Centro Studi Campaniani di Marradi esultammo quando Sergej Durasov scrisse di aver finalmente trovato un editore disposto a...

Paolo Landi, ex-allievo di don Milani, racconta la repubblica di Barbiana

MUGELLO – La casa editrice “Libreria Editrice Fiorentina” annuncia l’uscita del volume “La repubblica di Barbiana....

VIDEO – Enrico Pazzagli, amare il Mugello con la pittura

BORGO SAN LORENZO – Enrico Pazzagli è il “decano” dei pittori del Mugello. Apprezzato artista, da sempre innamorato del...

Tebaldo Lorini: la ricerca della tradizione, dalla cucina al romanzo

BORGO SAN LORENZO – Dopo il riconoscimento ottenuto alla carriera durante la prima edizione dell’Ingorgo Letterario a Borgo, lo...

Gli Ubaldini “da Soli” e il graduale 85

MUGELLO – La storia di un volume antico che evoca una sua primordiale origine in questo territorio. Si tratta di un graduale, cioè, in termini...
Posted On 03 Dic 2018
, By

Il “Se son rose” di Pieraccioni, film piacevole e che fa ridere, con un Mugello inaspettato

BORGO SAN LORENZO – Ed eccolo comparire sullo schermo un po’ rassegnato, sicuramente disincantato, un po’ malinconico e decisamente...

Ora il convento e museo del “Bosco ai frati” ha il suo sito internet

SCARPERIA E SAN PIERO – Bosco ai Frati – la chiesa, il convento e il museo – ha messo on-line il proprio spazio web. I...

Il terremoto del 1542 nella “Cronica” di Fra’ Giuliano Ughi della Cavallina

MUGELLO – Il prossimo anno verrà ricordato il centenario del terremoto che colpì gran parte del nostro territorio, il 29 giugno 1919. Una...
Posted On 22 Nov 2018
, By

Autografi preziosi, che raccontano la storia: l’attività di “Galileum Autography”, azienda di Sant’Agata

SCARPERIA E SAN PIERO – In Mugello c’è un’azienda speciale. Che raccoglie antichi documenti autografi e li mette sul mercato,...

[SECONDA PARTE] La memoria dei caduti della Grande Guerra in Mugello. Una ferita salvata dalla bellezza

MUGELLO – I monumenti appartenenti al primo tipo – più celebrativi, e di forme classiche – vennero eretti tra il 1922 e il 1928; dunque...